18° Trofeo San Nicolò - Enrico Bertolutti si laurea campione provinciale

La gara, provvidenzialmente svoltasi in uno sprazzo di bel tempo tra gli acquazzoni di sabato e domenica pomeriggio, era valida per l'assegnazione della maglia di campione provinciale (UD). Il tradizionale circuito prevedeva un breve riscaldamento su un anello in pianura da ripetersi tre volte, seguito da un percorso in piano verso l'altro anello, comprendente la salita all'Abbazia di Rosazzo, da ripetersi due volte per il primo anno e 3 per il secondo.

La gara del primo anno (42 partenti) si distingue per una partenza immediata con ritmo sostenuto, tanto che già nei primi giri in pianura inizia la selezione, che poi si acuisce con le prime salite che vedono il plotoncino prima allungarsi a dismisura e poi riformarsi in tanti gruppetti isolati che raggiungeranno separatamente il traguardo. All'arrivo giungeranno in volata in due, vinta da Marchi Maria Vittorio, Sacilese , seguiti a poca distanza dal nostro Enrico Bertolutti che, primo tra i tesserati della Provincia di Udine, si aggiudica la maglia di Campione Provinciale per la categoria Esordienti 1° anno.

Diversa la condotta degli Esordienti del 2° anno: partiti con un ritmo veramente blando, restano in gruppo fino alla prima ascesa all'Abbazia, che al solito allunga e spezza il plotoncino (peraltro sparuto - 32 i partenti), che rimane spezzato fino al termine della successiva discesa dove, ritornati al rimo blando, i fuggitivi danno tempo ai ritardatari di ricompattare il gruppo. Il copione si ripete identico per tutte tre le ascese portando così all'arrivo un gruppo compatto che comprendeva la maggioranza dei partenti. Nella volata ha la meglio Manlio Moro (Pasiano), mentre Riccardo Marcheselli (Libertas Ceresetto), terzo classificato, si aggiudica la maglia di Campione Provinciale per la categoria Esordienti 2° anno.

Al termine, prima delle premiazioni, la pasta per tutti gli atleti, offerta dal Comitato Festeggiamenti San Nicolò.
Un doveroso ringraziamento va a tutti gli Sponsor, al Comitato stesso per la consueta disponibilità ed ospitalità, al gruppo Amatori del Pedale per l'esperta sorveglianza sugli incroci, ai genitori ed agli Amici del Pedale Manzanese per l'assistenza in tutti gli ambiti della manifestazione.

Siamo davvero un bel gruppo ed è un piacere lavorare assieme.

L'unico rammarico: anche quest'anno la partecipazione non è stata da record, anzi, sono mancati pure i consueti concorrenti da oltre confine. E' un peccato che una gara come questa, con un percorso davvero interessante, adirittura raro per la categoria, peraltro supportata dall'ottima logistica della Sagra di San Nicolò, non riesca ad avere un seguito che spazi oltre i confini regionali.

Arrivederci a tutti alla prossima edizione!