Di solito a questi appuntamenti con la discesa ci si trova in 4 aficionados.Oggi il Pedale manzanese schiera invece 12 intrepidi bikers che vogliono mettersi alla prova con un ‘tecnicicssimo’ fuoristrada. Si sa che per andare in discesa generalmente prima viene la salita….e che salita, soprattutto per i più grandi, davvero lunghissima. Questo perché le partenze per la gara avvengono ad altezze diverse del percorso a seconda delle categorie. Più in alto: Esordienti, allievi, G5 e G6. Più in basso: G3 e G4 e infine più in basso ancora :G1, G2 e G0. Cominciamo dai più piccoli che per la primissima volta affrontano un percorso di questo tipo, perché una cosa e fare sempre le solite discese in allenamento e tutta un altro paio di maniche e scendere su sentieri per niente conosciuti.

Bravissimi, coraggiosi temerari e anche divertiti i nostri Riccardo, Sebastiano, Gioele ed Alberto!!!!! Ci sarebbe stato anche un G2 ovvero Matteo, che ha sì provato il percorso, ma caduto su di una pietra ha preferito rinunciare alla gara…ma solo per ora, a casa infatti si è costruito un percorso ad ostacoli per meglio allenarsi! I nostri G4 c’erano praticamente tutti Patrizio (vincitore!!!),Simone (caduto ma rialzatosi),Emanuele (caduto ma rialzatosi),Tommaso (più a suo agio in strada) e Filippo (assolutamente a suo agio nelle discese).Bravissimi!!!


Dei G5 (quest’anno manca Samuel) solo Bianca, bene anche lei,tranquilla e sicura. Come nei G6 unico presente solo Samuele che sfodera davvero una buona tecnica in mtb. Negli Esordienti del secondo anno non poteva mancare il nostro Fabiano che ama le down-hill. Bene anche lui e nonostante la caduta arriva terzo sul podio. Dal luogo della gara dove nel boschetto si stava abbastanza bene, ci si sposta all’interno della famosa festa di Vernasso, dove la calura non dà tregua se non nel fiume… Premiazioni della giornata e premiazioni di tutto il trofeo della Junior bike a cura del Team Granzon che come al solito premia tutti i partecipanti. Saluti e buone vacanze a tutti!!! P.s. le foto quelle belle sono di Dennis Paludgnach (team Granzon) e di Stefano (mtb 360) grazie.